Cosa potrebbe succedere ora ai mercati finanziari?

Da marzo 2009 i titoli azionari americani sono protagonisti di un discreto trend rialzista mentre in europa questa crescita si è un pò fermata per i timori relativi ai deficit di bilancio di alcuni stati sovrani. Le precedenti fasi di correzione di questo rally rialzista, che dura ormai da più di un anno, hanno determinato ribassi compresi tra 8% e 10%, un livello che, al momento, rappresenta la nostra base di previsione per una eventuale prossima presa di beneficio. Una flessione che potrebbe però rivelarsi più grave se l’affare Goldman Sachs dovesse degenerare in un procedimento penale o se la Grecia venisse ostacolata nel tentativo di attingere alla facilitazione offerta da UE e FMI. Pertanto, dobbiamo monitorare con attenzione queste due aree. Se questi due rischi verranno invece scongiurati, potremo con ogni probabilità dedicarci alla ricerca di opportunità di acquisto in contesti di mercato indeboliti dai problemi di cui sopra. La ripresa dell’attività economica rappresenta, evidentemente, un fattore di traino per la ripresa del mercato azionario e, a livello macro, ha evidenziato segnali di accelerazione, con gli ottimi dati sulle vendite al dettaglio negli USA, con il rimbalzo della fiducia delle aziende in alcune aree più problematiche come Giappone ed Europa e con il continuo forte ritmo della crescita cinese. A livello aziendale, l’inizio della stagione degli utili negli Stati Uniti ha offerto indicazioni decisamente positive per diverse società. Infine, l’Istat ha comunicato, confermando la stima preliminare, che l’inflazione a marzo e’ salita a +1,4%, dall’1,2% di febbraio, il valore piu’ alto da febbraio 2009, quando si attesto’ all’1,6%. Su base mensile i prezzi al consumo sono cresciuti dello 0,3%. ma non si parla, per il momento, di rialzo dei tassi nell’area euro. Considerato tutto ciò, il nostro portafoglio di riferimento per questo periodo rimane costituito dallo stesso asset prudente di inizio anno che intendiamo continuare a perseguire fintanto che certe tensioni legate ai bilanci di alcuni stati sovrani persistono causando instabilità dell’area euro e di conseguenza deprezzamento della nostra moneta. In generale i nostri portafogli mirano a generare una performance assoluta ponendo attenzione alla preservazione del capitale, attraverso una gestione attiva svincolata da settori, tipologie e concentrazione di classi di attività. Ottenere buoni rendimenti quando i mercati crescono è facile, è più difficile quando lo scenario si fa più incerto e ci vuole quel qualcosa in più in grado di fare la differenza. Le nostre selezioni nei comparti delle migliori case di investimento beneficiano della competenza maturata negli oltre 20 anni di professione a contatto con i migliori gestori internazionali. Il nostro portafoglio, con una esposizione attualmente intorno al 20% sui mercati azionari, ci consente di cogliere il potenziale dei nostri temi d’investimento preferiti di questo momento con una attenzione particolare nelle materie prime e i paesi emergenti. Sul fronte obbligazionario (esposizione al 50%) e monetario (30% del portafoglio), , la gestione si basa sulla capacità di cogliere tutte le opportunità della combinazione tra rendimenti da interesse e ritorni sulla esposizione sulle valute extraeuro. Il nostro asset, dall’inizio del 2010, data di partenza, ha ottenuto una performance del + 8% beneficiando del buon andamento dei mercati e dall’indebolimento dell’Euro nei confronti delle altre valute. Interessante notare anche che lo stesso portafoglio, rapportato ai momenti critici legati alle recenti ultime crisi, si sarebbe comportato in maniera egregia con un trend in continua crescita (vedi allegati). Dal luglio 2008, prima cioè del crollo dei mercati per il “Credit Crunch” e il crack della Lehmann, ad oggi, il portafoglio consigliato per il 2010 avrebbe segnato un + 22,77%. Oltre a sfruttare strategicamente certi riallineamenti economici un grande contributo al risultato di gestione è dato, evidentemente, anche dalla scelta dell’inserimento nel portafoglio dei migliori gestori esistenti che da decenni confermano la loro professionalità restando regolarmente al di sopra dei loro benchmark di riferimento, offrendo garanzia di risultati eccellenti.

Informazioni su xsevents

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1831337349
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...