Monti: un anno di buche

Ad un anno dall’insediamento del governo di Mario Monti possiamo tirare un bilancio  che possiamo definire decisamente disastroso. Se da un lato c’è stato un lieve calo del differenziale tra titoli di stato italiani con quelli tedeschi, dall’altro si evidenzia un quadro economico peggiorato vistosamente. L’impoverimento degli italiani non è stato compensato da un miglioramento dei conti pubblici, il dissesto finanziario del nostro paese a questo punto sembra non avere fine.
Pil, Debito Pubblico, Disoccupazione, Inflazione, Mercati Finanziari (Piazza Affari e Mercato Immobiliare Italiano), Mutui e Prestiti, Tasse, incapacità di varare leggi di equità sociale e contemporaneo mantenimento dei privilegi delle caste politiche e delle lobbies…  Il Rapporto dei cittadini con politica e istituzioni credo sia al punto più basso del dopoguerra, neanche Berlusconi, che pure ha dato un contribuito importante a scavare la fossa, era riuscito in tanto.

Il delinquente disegno economico delle lobbies che sostengono questa nomenclatura legata alle banche d’affari come la Goldman Sachs, al Gruppo Bilderberg, alla Trilaterale e alla massoneria, prosegue, agitando ogni tanto lo spettro del Default che però fa sempre meno paura a tutti. Per qualcuno l’uscita dall’Euro ed il ripristino della Sovranità Nazionale diventa programma elettorale…come dargli torto? Perché dobbiamo continuare a scavare buche, a svenderci a esseri striscianti che manovrano nell’oscurità, talmente ingigantiti ormai che sono visibili alla maggioranza?

Ecco un video nel quale Monti fa capire da quali ideali è mosso: inquietanti frasi come “Oggi abbiamo in Europa troppi governi che si dicono liberali e che come prima cosa hanno cercato di attenuare la portata , la capacità di azione, le risorse delle autorità che si sposano necessariamente al mercato in una economia anche solo Liberale” sono decisamente ben decifrabili da tutti.

Informazioni su xsevents

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1831337349
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...