Matteo Renzi al governo, sarà vera gloria?

«La responsabilità delle proposte è prerogativa costituzionale del presidente del Consiglio ed è stata ovviamente rispettata in modo pieno, in un clima di serena collaborazione istituzionale». Questa una parte della dichiarazione di Napolitano dopo la presentazione della squadra ministeriale di Renzi. Provo a prenderla per buona anche se sembra l’ennesima presa per i fondelli. Allora che dire sulle scelte dei ministri di questo governo a “forte impronta Renziana”, come si affrettano a sottolineare le fonti informative ufficiali del regime? Ok, bravo bravo bravo… Renzi ha cercato di accontentare tutti. Metà donne ministro, ha fatto vincere il vecchio partito con l’amico di D’Alema all’Economia che oltre a dare (forse) una spinta alle riforme economiche dovrebbe continuare ad avere un occhio di riguardo per le Banche e per l’Europa. Ha soddisfatto le altre correnti del pidi, ha inserito qualche riciclato, ad Alfano e agli utili idioti del Nuovo Centro Destra ha concesso ben tre ministeri, ha servito anche la Confindustria e le Coop e pure Scelta Civica ha avuto il suo contentino con la Giannini all’ istruzione… Logicamente, niente (o almeno ufficialmente) alla teorica opposizione degli amici Verdini e Berlusconi, anche se sul ministro della Giustizia occorreva il placet del Cavaliere e per questo il giustizialista Grattieri è stato cassato a favore del pidino Orlando che ha lavorato bene con Letta nel governo delle larghe intese.

Matteo Renzi dice che si gioca la faccia. Ma…non se l’era già giocata? Comunque è arrivato al suo obiettivo, è divenuto il Presidente del Consiglio. Il più giovane della storia d’Italia. Ma… sarà vera gloria? Ero pessimista al momento della presentazione degli ultimi 2 governi nominati da Napolitano, spero poco in questo, mi basterebbe una riforma elettorale decente alla svelta. Per favore…

Informazioni su xsevents

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1831337349
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...