Ogni cosa è Abbarrocciata (O almeno, speriamo che sia solo così)

abbarr

Se c’è stato un diluvio di emendamenti sul ddl delle riforme costituzionali al Senato, solo Sel ha presentato 6000 proposte di modifica, peraltro legittimamente ostruzionistiche, esistono delle ragioni. Dovrebbe venire il sospetto che sia davvero una riforma “Abbarrocciata”. “Abbarrocciata” rende più l’idea di “Abborracciata” secondo me. Se per il problema della governabilità, i temi delle critiche riguardano le competenze e l’elezione del nuovo Senato che, a parte l’ immunità, include l’altra più importante questione, rilevata da molti autorevoli costituzionalisti, dell’enorme accentramento di poteri nelle mani dell’esecutivo e del premier scaturita dalla combinazione tra nuova legge elettorale e riforma del Senato, che include quindi anche l’elezione del Presidente della Repubblica e l’autonomia di CSM e Corte Costituzionale stessa, per la parte riguardante il tema della riduzione del numero dei deputati, gli effetti paiono quantomeno inconsistenti dal punto di vista del risparmio sui costi della Politica, segnale importante non solo per il bilancio dello Stato ma anche per la “sensibilità” dell’opinione pubblica. Se, fatto salvo l’intero apparato burocratico, deve servire solo per la sostituzione dei Senatori eletti con quelli nominati, i sospetti che non sia solo una cosa abbarrocciata, ma una “Svolta Autoritaria” che pare ispirata dal “Piano di Rinascita Democratica” della loggia P2 di Licio Gelli, diventano legittimi. Altra cosa sarebbe stata se nella riforma fosse compresa una riduzione sensibile del numero dei Parlamentari o addirittura l’abolizione totale del Senato.

Se fino a Maggio i dati economici che uscivano non erano imputabili al Governo Renzi, beh, da ora in poi, sicuramente, lo “Statista” del Valdarno dovrà sostenere personalmente queste responsabilità, alla luce dei provvedimenti che fino ad ora è riuscito a mettere in campo. Che sono ben pochi, confusi e soprattutto fortemente insufficienti. Piano piano, col passare dei mesi qualche colpa potrà essergli imputata. I Dati Istat sono impietosi, quelli economici continuano ad essere negativi, ma quello che preoccupa sono le proiezioni di fine anno. La tassazione a carico di cittadini e imprese è rimasta agli stessi livelli, niente è stato fatto per lavoro e produzione.

I famosi 80 euro distribuiti iniquamente non hanno prodotto l’effetto voluto e dichiarato  di stimolare i consumi. Anche perchè, per compensare ci sono stati nel frattempo aumenti di tasse varie. Il gioco delle tre carte.
I provvedimenti per il rilancio del Paese sono altri, riguardano il costo del lavoro, la tassazione delle Imprese, così continuano a chiudere, bisogna innescare una tendenza inversa, ci vuole uno shock fiscale, occorre un cambio radicale, quel 70% di imposizione va pesantemente ridotto, magari dimezzato. Le Aziende devono essere incentivate, se manca il posto fisso occorre una politica fiscale diversa. Perchè tanta fretta sulle Riforme Costituzionali e così niente, un rimando continuo, sul piano Economico? La strategia industriale del nostro paese, da Monti a Letta a Renzi, non è cambiata, si concentra solamente sulla svendita degli asset strategici. Quale futuro così? I dubbi su una politica economica che strizza l’occhio alle multinazionali continua.

Per il grande credito che ha avuto, per le promesse miracolose fatte e per i segnali che purtroppo finora ha e non ha dato, Renzi ha poco tempo, deve fare le cose in fretta e soprattutto bene, non può dare la colpa ai “frenatori” se fa le cose “Abborracciate”. O Abbarrocciate, fate voi.

 

Informazioni su xsevents

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1831337349
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...