Renzi e le Bombe Atomiche

gutgelfato

“E’ una bomba atomica” commenta l’ economista israeliano, consigliere economico di Renzi, Yoram Gutgeld in un’intervista al Financial Times la “massiccia riduzione delle tasse”, il provvedimento che “avreste difficoltà” a ritrovare in qualsiasi altro Paese in Europa.

Bombe su Bombe, anzi balle su balle direi.

Renzi aveva l’occasione di cambiare le cose ma, oltre a chiacchere e slides, i fatti sono altri. Alle proclamate riduzioni di imposte da 18 miliardi, la legge di stabilità prevede, oltre al taglio dell’Irap di poca sostanza, una infinità di aumenti delle tasse reali e possibili come quello della clausola di salvaguardia che da sole pare potrebbero pesare sui bilanci delle famiglie italiane 900 euro al mese. Addirittura agli annunci di sgravi per le partite Iva è riuscito nella fantastica impresa di aver contrapposto l’aumento della tassazione sulle partite iva del 150% per i redditi bassi. No dico, ma se uno vuole fare del male ad un ceto già strapazzato come quello dei piccoli artigiani, professionisti e compagni di sventura, quale poteva essere un provvedimento migliore?

Oltre a questa chicca ci sono aumenti di tasse a pioggia. Per tutti, come una mannaia, ci sono IMU e Tasi aumentate, bolli dello Stato sui conti correnti e la tassazione sulle rendite finanziarie, la tassazione sul tfr per quei disgraziati che ne avranno bisogno da subito per campare, la maggiorata tassazione sulla previdenza integrativa, l’aumento dei costi per i servizi causati dal taglio dei fondi per gli enti locali contro una maggiore facilità di assumere e licenziare che non serve certo a far ripartire la domanda, né perciò l’occupazione, anzi…

Un occhio di riguardo meritano sempre JPMorgan, Autostrade, Lottomatica e amici (potenti) vari. Debole con i forti, impietoso con i deboli, è così che Renzi crede di ridare fiducia alle famiglie italiane?

Oggi ci sono le elezioni in Calabria ed in Emilia Romagna vediamo quale consenso riesce a mantenere, nonostante tutto questo. Prossimamente gli altri test regionali con gli eurodeputati Moretti che va in Veneto, la Picierno in Campania e Cofferati candidato per la Liguria, gente che “va a Bruxelles e ci resta, lavorando in modo determinato e forte” così diceva il Premier venuto da Rignano dopo aver votato Junker, il finanziere lussemburghese ora decisivo Presidente della Commissione europea anche lui amico delle multinazionali.
Ancora Chiacchere e Distintivo, soltanto Chiacchere e Distintivo.

 

 

Informazioni su xsevents

http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1831337349
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...